“Biliardino” il nuovo EP di Bonifax tra reggae e raggamuffin

Biliardino” è il titolo del nuovo EP di Bonifax, nome d’arte del musicista romano Marco Bonifaci, in tutti gli store digitali da venerdì 13 maggio pubblicato da Redgoldgreen. Cinque tracce inedite con sonorità reggae, ska e raggamuffin, che raccontano come tra passato e futuro, troppo spesso accantoniamo il presente. Tra i tipici ritmi caraibici colorati da una melodia pop, l’EP è completamente prodotto da Federico Gidaro alias Virtus tranne la traccia due firmata dai Playa Desnuda. Il concept che lega tutte le tracce sta nella consapevolezza e ricerca della qualità nel tempo che viviamo, l’importanza delle relazioni e dei piccoli gesti, con i colori e i pensieri di oggi, ma col rispetto per ieri.

Mi nonni” è l’incontro tra la romanità e pillole di saggezza millenaria che rappresentano i nonni del protagonista. Una storia agrodolce piena di saggezza popolare su un ritmo incalzante e allegro.

Anestesia” assieme al collega musicista Rufino, unico ospite dell’intero EP, si muove su una melodia coinvolgente con la linea vocale effettata, dove il testo parla della riscoperta della gentilezza.

Biliardino” è la metafora per raccontare una felice storia d’amore, una partita di sguardi e complicità che accomuna la coppia tra una tastiera incalzante e un beat electro.

Il gruppo” è una divertente critica all’utilizzo di WhatsApp e ai suoi ossessivi gruppi. Tra cori e un gioco di rimbalzi su una base pop dancehall, Bonifax si scusa per tutte le volte che non risponde ai messaggi.

Paura” è una riflessione sul timore di quello che non conosciamo, ma anche di quella paura che diventa una forza inaspettata. Strofa e ritornello scorrono tra tastiere, chitarre e ritmici dal respiro melodico.

Previous post Merrick & Petross “Dream” In radio e su tutte le piattaforme dal 13 maggio
Next post NFT news – Immaterial body: la nuova collezione di Cristina Vitan e Jacopo Menconi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *