KAUFMAN, nuovo album “PARKOUR (LATO A)”

PARKOUR (LATO A) è il nuovo disco dei KAUFMAN, in uscita per INRI il 15 ottobre 2021. La band bresciana torna con un nuovo progetto, pronta a riconquistare la scena indie-pop italiana, dopo l’ultimo album Belmondo (2017) e i numerosi singoli costellati di featuring (Galeffi, Legno, Asia Ghergo) inseriti nelle principali playlist redazionali di Spotify e in rotazione su diversi network radiofonici nazionali. Il disco, anticipato proprio dai brani Trigonometria (feat. Legno) e 3 Gin Tonic, è trascinato dal singolo JUDO, che vede il featuring di un altro portabandiera della scena indie-pop, CIMINI, e la produzione di DADE.
 
In questi anni Lorenzo Lombardi, voce e penna della band, si è inoltre dedicato all’attività di autore scrivendo tra gli altri per Luca Carboni, Marianne Mirage, e Max Gazzè (due canzoni nel suo ultimo La Matematica dei rami).
 
Parkour (Lato A) s’immerge in una scrittura sincera e nella narrazione di scene di vita reali, quotidiane, in cui chi ascolta può immedesimarsi. È questa l’arma vincente dei KAUFMAN, che si fanno portavoce di una generazione disinvolta ma inquieta, figlia di tempi incerti. Le sonorità indie-pop accompagnano tutte le otto tracce, in un racconto ad occhi aperti della precarietà e delle difficoltà, raccogliendo le vite dei KAUFMAN ma anche di tanti altri amici e colleghi che hanno partecipato al disco: LegnoCiminiDade e Rossella Essence. In Parkour (Lato A) non mancano poi i richiami alle icone indimenticabili della cultura pop e una poetica sognante e malinconica, da sempre nel dna della band.
 
Parkour (Lato A) nasce dall’urgenza di raccontare vite in bilico tra i continui ostacoli di questi anni strani di una generazione. In costante alternanza tra il desiderio di volare sopra i tetti delle città e la paura di cadere. Tra andare ai concerti e non poterlo fare, tra vivere e non riuscirci in pieno, tra innamorarsi e mantenere le distanze, tra avere sogni e poi capire quanto è complicato, a volte, realizzarli. E più grandi sono più dobbiamo essere molto agili e veloci, attenti a prendere i giusti appigli per darsi la spinta verso l’alto. Più grandi sono più poi è facile cadere.” (Kaufman)

TRACKLIST & CREDITS
1. Bart Simpson / 2. Trigonometria (feat. Legno) / 3. Judo (feat Cimini) / 4. 3 Gin tonic / 
5. Universo / 6. Lelaina (prod. Dade) / 7. Aston Martin (prod. Rossella Essence) / 8.  Babilonia
 

KAUFMAN BIOGRAFIA

Previous post Adriana Caprio: “Odi e Cedi” Richiesta intervista e pubblicazione
Next post Dal 28 al 31 ottobre il quartiere Isola di Milano ospiterà la XXII edizione dell’AHUM Milano Jazz Festival/Vivi l’Isola che suona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *