Paolo Menconi: da Manager a scrittore di favole per bambini e ragazzi!

Conversazione con l’autore del libro “La Leggenda della Principessa della Montagna”, storia coinvolgente rivolta a bambini e ragazzi che celebra il potere della musica.
Disponibile a fine Febbraio su Amazon “La Leggenda della Principessa della Montagna” di Paolo Menconi, è una favola avvincente dove la forza travolgente della Musica combatte le forze oscure del Male.


Negli ultimi anni ci siamo abituati a conoscerti come manager e consulente di riferimento per importanti brand del settore del Fitness e come Presidente di IFO, Osservatorio di Ricerca che ha avuto un forte exploit nel mercato sportivo internazionale.
Le tue indagini sono state illustrate in varie trasmissioni televisive e pubblicate sulle maggiori testate professionali italiane e straniere di Fitness. Inoltre, hai scritto un libro sulla gestione delle trattative.
Ma, non è tutto! C’è un altro lato di te che mostra una vita artistica parallela, iniziata fin da ragazzo, nella quale la passione per la musica – ricordiamo la Southern Comfort Band – e la letteratura emergono costantemente. E, durante questo lockdown che ha gettato il mondo intero nella confusione, decidi di ripartire, in modo trasversale, da una favola: perché ?

Perché abbiamo bisogno di storie che ci riscattino. Soprattutto oggi! Dobbiamo riuscire a potenziare i sogni e far viaggiare la fantasia liberamente. Le favole ci conducono in mondi incantati, dove il Bene vince sul Male in modo inequivocabile: per questo, ci sentiamo migliori.
Così, mi sono ispirato a immagini, filastrocche, buoni sentimenti, riferimenti letterari e leggende del passato. Ho scritto una favola che usa la tavolozza delle emozioni unite alla musica. Ho scelto questo binomio perché, quando leggi un buon libro o ascolti buona musica, il mondo si trasforma tanto da farti immaginare di poter essere un predestinato a grandi imprese: questa è pura magia!”.
Importanti artisti, come Eugenio Finardi, Fiordaliso, Fabio Treves, Luca Canonici, Vince Tempera, Giorgio Vanni, Gabriele Coltri, Ivano Berti e Francesca Patanè , hanno riconosciuto e sostenuto con bellissime frasi il tuo nuovo libro.
Sì, è così! “La Leggenda della Principessa della Montagna” è una favola sul potere inarrestabile della Musica che sconfigge anche i più potenti malefici. Gli artisti che hai citato e che, ovviamente, ringrazio di cuore, hanno scritto nobili pensieri: le loro frasi si potranno leggere nel libro.
Penso che questa lettura, in realtà, sia per tutti perché fa bene al cuore e regala speranza.
Ma come è nata questa favola?
E’ nata dalla passione per il Medioevo che coltivo da sempre. Il ritmo della narrazione è quello di una ballata musicale tramandata fino ai giorni nostri. Una favola per chi ama ancora sognare immaginando scenari fantastici e misteriosi, nei quali luci ed ombre si alternano improvvisamente.
E’ la storia appassionante di un coraggioso Menestrello, che deve affrontare difficili prove per liberare una bella Principessa dal terribile maleficio di una Regina crudele, riportando nel Regno la gioia e la magia dei suoni al posto della tristezza e del silenzio.
Una storia avvincente nella quale si susseguono differenti situazioni ad un ritmo cinematografico, e con una inattesa sorpresa finale.
Congediamoci con una breve riflessione su di te: qual’è il leitmotiv principale che ti ha guidato in questa impresa?
Musica e letteratura sono le mie grandi passioni e la passione è al centro della mia vita. Hegel scriveva:
“Nulla di importante è stato fatto al mondo, senza il contributo della passione. Questo è il mio modo di vivere.”
Il libro sarà disponibile su Amazon a fine Febbraio, in formato cartaceo ed e-book.

Guarda il book-trailer su YouTube.

Per informazioni:
Youtube:


Instagram: http://instagram.com/paolo.menconi

Previous post COBAIN è il nuovo singolo di SPERA dal 12 febbraio
Next post Il collettivo avant-garde BELL ORCHESTRE pubblica oggi un nuovo brano tratto da ‘House Music’, il disco in arrivo il 19 marzo (Erased Tapes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.