Roberto Quassolo, fuori il video del singolo “La quinta stagione”

Fuori dal 13 ottobre su tutti i digital store “La quinta stagione”, il secondo singolo di Roberto Quassolo. Il brano sarà accompagnato da un videoclip. Quest’estate il cantautore ha presentato al mondo il proprio progetto da solista con “Invisibile” e ora torna con una ballad rock emozionante.

“La quinta stagione” è il brano perfetto per l’autunno! Un sapore malinconico accompagnato comunque da un velo di speranza e uno sguardo verso il futuro. In questa balld rock si parla del tempo che scorre, del desiderio di avere una “stagione” in più e di conseguenza una seconda possibilità. Spesso la vita scorre, ma arriviamo ad un certo punto che guardandoci allo specchio e non capiamo più come siamo arrivati fino a lì. Alle nostre spalle rimangono questioni irrisolte e rimpianti. “La quinta stagione” è la ricerca di una possibilità in più. E’ un tempo in aggiunta a quello che ci è concesso.

Un brano che rappresenta bene questi due anni di pandemia, ma che allo stesso tempo si presta, purtroppo, a diversi momenti della nostra vita. Oltre a mettere in musica questa richiesta di tempo in più, Quassolo trasmette tutto ciò anche attraverso le immagini con un videoclip suggestivo.

Il video è il primo atto di una trilogia centrata sulla relazione tra due persone apparentemente molto diverse e distanti tra loro, ma che finiscono con l’incontrarsi condividendo le loro reciproche fragilità in una continua evoluzione di sentimenti di mutevole intensità.Un sentimento che permetterà loro di sentirsi sempre più intimi e riscoprirsi più simili di quanto pensassero inizialmente.

Un viaggio dalle tinte forti attraverso il quale credo ognuno credo possa in qualche misura identificarsi o quanto meno soffermarsi a riflettere sull’importanza della qualità delle relazioni che andiamo quotidianamente ad intessere con altri individui. Occorre tuttavia, tempo per prendersi cura delle relazioni, il tempo necessario, tutto quello che serve. Allora e solo allora saranno le relazioni dominare il tempo ed anche un attimo, se vissuto con intensità, potrà sembrarci infinito


Roberto Quassolo BIOGRAFIA

Previous post Atelier Musicale: sulle tracce di Corto Maltese con il jazz di Giovanni Falzone e le fotografie di Pino Ninfa sabato 13 novembre alla Camera del Lavoro di Milano
Next post “In fila a un semaforo”, il nuovo singolo di Paolo Piermattei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *